24 gennaio- Il mito della forza

Anche questo laboratorio è stato un grande successo. Si possono enucleare numerosi misuratori comprovanti, tra cui la verifica della fidelizzazione di un gruppo piuttosto cospicuo che frequenta con piacere e aspetta gli appuntamenti settimanali con impazienza. Altro elemento significativo è l’attenzione dei genitori e il loro apprezzamento per le varie tipologie di strumentazione utilizzate e per la coerenza del metodo pedagogico utilizzato, che rende omogenei i vari momenti del laboratorio, pur nella diversità della proposta, indispensabile per mantenere alta la partecipazione attiva dei bambini. Osservare i bambini all’opera e seguire il lavoro degli operatori, per la maggior parte dei genitori significa prendere sicurezza del fatto che i figli possono essere lasciati al loro impegno di laboratorio senza il pericolo del senso di abbandono e che di conseguenza loro possono muoversi tranquillamente in tutto il centro commerciale, sicuri di aver proposto ai figli un’attività divertente e costruttiva. L’argomento del laboratorio era stato anticipato sia nella pagina Facebook sia nella mail inviata a tutti i contatti raccolti. Questo metodo si è dimostrato efficace: molti genitori hanno apprezzato l’informazione, i loro bambini sapevano cosa avrebbero raccontato e ne erano contenti.  La storia era ispirata da un racconto per i bambini con un lupo come protagonista. Da l’, come al solito, la narrazione si è articolata su tante strade diverse, per seguire anche le idee dei bambini, che apprezzano molto il ritmo piuttosto animato dei laboratori. Una decina i partecipanti, numero ottimo per un lavoro non superficiale.